Apre Priceless Milano, un ristorante sospeso sulla città

image_pdfimage_print

In arrivo un’esperienza da brivido. Il 6 maggio aprirà le porte, per un tempo limitato, “Priceless Milano”, un ristorante in cima a Palazzo Beltrami, sede di Gallerie d’Italia in Piazza della Scala. E quando si dice in cima è davvero in cima. “Priceless Milano” è infatti in parte sospeso su Piazza della Scala … con un panorama d’eccezione sul cuore di Milano, vista Duomo compresa , … per chi non soffre di vertigini. Lo spazio – 24 posti a sedere – sarà aperto per i sei mesi di EXPO, da maggio ad ottobre, a pranzo e cena, e offrirà sorprese indimenticabili ai cittadini e ai turisti che visiteranno la città.

“Priceless Milano” è una vera e propria installazione, capace di inserirsi nel contesto urbano in modo discreto e spettacolare al tempo stesso, con le sue forme leggere e trasparenti. L’architettura, progettata dallo studio Park Associati, contribuirà ad offrire un’esperienza d’eccezione, scenografica come quella di un teatro: pareti scorrevoli si muoveranno per isolare la zona cucina dalla zona pranzo, dal soffitto scenderà il tavolo già apparecchiato sorprendendo gli ospiti all’ ingresso, o al contrario il tavolo potrà alzarsi fino al soffitto per liberare spazio per momenti speciali. Anche il design è stato studiato all’insegna della sostenibilità, con ampie vetrate, una spettacolare terrazza panoramica e strutture in materiali riciclabili “made in Italy”.

A “Priceless Milano” sarà lo chef Antonello Colonna ad aprire le danze, per poi alternarsi nel corso degli altri mesi a 35 chef italiani ed europei dell’associazione JRE (Jeunes Restaurateurs d’Europe), presieduta in Italia dallo chef Marco Stabile, per offrire menu sempre inediti e coinvolgere gli ospiti in un’esperienza unica e sorprendente, legata al gusto ma anche a un vero e proprio “racconto” del cibo: gli chef commenteranno le loro creazioni, dialogando con il pubblico e anche riservandogli sorprese inaspettate.

Cuore di “Priceless Milano” sarà un tavolo unico, dove si cercherà di recuperare una convivialità antica e quasi perduta, in un costante dialogo tra visitatori, chef e ospiti. Show cooking, degustazioni, incontri con celebrità, momenti musicali, anteprime culturali, “eventi a sorpresa” e performance dal vivo scandiranno i sei mesi di apertura, in un ricco palinsesto quotidiano.

Il ristorante rientra in “Priceless Cities”, un programma attivo in 35 città voluto da MasterCard per offrire esperienze uniche e privilegiate, tra cui quella del gusto e dei sapori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Releated

I profumi che hanno fatto la storia: Eau d’Hermès

di Claudia Marchini Nella puntata dedicata agli anni ’20 abbiamo parlato della ventata di energia, di ottimismo, della voglia di felicità e allegria che si percepiva dopo gli anni bui della guerra. E così furono gli anni’ 50: più che mai si sente la voglia di cambiamento, anche favorito dal benessere della ricostruzione. Con la […]

I profumi che hanno fatto la storia: il dopoguerra

di Claudia Marchini Nella scorsa puntata abbiamo parlato di Joy, la fragranza creata da Jean Patou nel 1929 come antidoto all’atmosfera di preoccupazione che si era creata a causa della crisi economica. La prima fragranza di cui parliamo oggi vide la luce nel 1946 per celebrare la fine della seconda guerra mondiale: si tratta di […]