In forma perfetta per l’estate con i consigli del coach alimentare

image_pdfimage_print

L’estate è ormai imminente e basta un solo sguardo per vedere come portiamo ancora addosso i segni dell’inverno: fisici appesantiti, volti grigi e stressati, espressioni tristi e rassegnate.

Come prepararci, allora, ad abbracciare l’estate tornando in perfetta forma? Lo chiediamo al nostro esperto, il dottor Michele Drago, osteopata e coach alimentare.

D. L’alimentazione è fondamentale per tornare ad essere belli dentro e fuori?

R. Assolutamente! Bisogna sempre partire dal concetto basilare che “siamo ciò che mangiamo”!

D. In generale, quali sono le accortezze che dovremmo osservare giornalmente nel nutrirci?

R. Per prima cosa, iniziamo limitando l’assunzione di alcuni alimenti che sono dei veri e propri “veleni” per il nostro corpo e che ci causano malessere e malattia in modo latente: zucchero, farine bianche lavorate, carni e derivati (soprattutto quelle rosse), latte, formaggi e latticini. Concentriamoci, invece, su ciò che fa davvero bene al corpo. Apprezziamo gli alimenti vivi e vitali, quali frutta, verdura e semi, e impariamo a dissetarci ed idrataci usando semplicemente acqua, un elemento fondamentale e insostituibile. E poi, non dimentichiamo di concederci dei momenti solo per noi: impariamo a respirare profondamente e fermiamoci, ogni giorno, per un po’ di meritato relax. Facciamoci stupire dal sorriso di uno sconosciuto e sorridiamo di più anche noi.

D. Entrando più nello specifico, quale sarebbe la dieta ideale?

R. Come coach alimentare, consiglio di iniziare la giornata con un bicchiere di acqua tiepida o calda ed una spruzzata di limone, questo funzionerà da sciacquone, aiutando ad espellere giorno dopo giorno le sostanze di rifiuto presenti nel nostro intestino. Facciamo poi colazione con un succo fresco, una centrifuga, un frullato o una spremuta e sostituiamo il caffè con una tisana. Per i nostri spuntini potremmo usare anche dei semi, facili da portare in giro, ricchi di omega 3 e omega 6  e buonissimi. Da preferire, senza ombra di dubbio, sono i semi di lino e di girasole, mandorle, nocciole e noci.

Ogni volta che si presenterà la scelta tra vari alimenti, impariamo a preferire sempre e comunque frutta e verdura ma attenzione: assolutamente di stagione e preferibilmente bio. Tra le verdure tipicamente estive suggerisco cetrioli, carote, asparagi, cavolfiori, fagiolini, insalata, sedano, finocchi, melanzane, fave, piselli, spinaci e zucchine. Tra la frutta di stagione opterei invece per lamponi, pompelmi, limoni, nespole, kiwi, fragole, ciliegie, albicocche, pesche, susine, meloni, angurie e fichi. Tutta frutta e verdura ricca di sostanze energetiche e stimolanti, tra cui il betacarotene che predispone la nostra pelle ad ottenere un’abbronzatura invidiabile. Consiglio, inoltre, di assaporare le verdure crude o al vapore o appena saltata in padella. Affettate sottilissime e lasciate macerare tutta la notte sono una delizia. Usate le spezie e non esagerate con il sale.

Sostituite la pasta consueta con quella integrale, più ricca di fibre, ma non disdegnate anche miglio, farro, quinoa e orzo. Con l’arrivo del caldo, saranno ottimi dei piatti con verdure miste a cubetti e quinoa, per esempio, ricca di proteine vegetali e, quindi, di salute.

Per condire usate solo olio extravergine di  oliva ottenuto dalla spremitura a freddo, e consumate un cucchiaio di olio di lino al giorno.

La frutta sarà un ottimo toccasana per colazioni o spuntini ma evitate di prenderla dopo i pasti. Inoltre, se ricca di zuccheri, come i fichi, sarà bene mangiarne con parsimonia. Tutti gli altri frutti di stagione potranno essere mangiati liberamente e daranno al vostro spuntino o alla vostra colazione un bel colore e tantissimo gusto.

E poi bevete, bevete e bevete! Acqua naturale, nient’altro. Ricordate che il nostro corpo è composto per la maggior parte da acqua e che  soltanto l’acqua regola moltissimi scambi cellulari ed è il veicolo di idratazione e pulizia di tutti i distretti corporei.

D. Una sana dieta basta, dunque, per ridare tono e rimettere in forma?

R. Sicuramente è il punto di partenza ma, in questo percorso di cambiamento e miglioramento personale, è fondamentale iniziare a muoversi. Come suggerito anche dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) basterà una passeggiata di almeno 30 minuti ogni giorno. Io consiglio di acquistare un podometro o di scaricare un’app contapassi e di percorrere almeno 10.000 passi al giorno.

D. Un’ultima domanda. Quanto tempo ci vuole per tornare in forma?

R. Bastano meno di due settimane per cambiare le vecchie abitudini e riconquistare forma fisica, benessere ed un sorriso invidiabile

Per maggiori info: www.ilmetododrago.com – info@ilmetododrago.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Releated

Il bicentenario della National Gallery a Londra

A Londra per i 200 anni della National Gallery

Un week end a Londra è sempre un’ottima idea. Ma quest’anno c’è una ragione in più per addentrarsi nella City: la celebrazione, il prossimo 10 maggio, dei duecento anni della National Gallery (NG200). Per l’occasione la pinacoteca ha organizzato un ricco calendario di appuntamenti che coinvolgeranno Londra e non solo. Tutti sono invitati a partecipare. […]

Primavera a Bressanone con il Water Light Festival

Dal 24 aprile al 12 maggio, Bressanone si accende con il Water Light Festival, un’occasione da non perdere per visitare il borgo altoatesino attraversato dall’Isarco e dal Rienza e circondato dalle Dolomiti. A Bressanone la storia dell’antica città vescovile si fonde con una natura rigogliosa a portata di mano. A soli sette  chilometri  da Bressanone, […]