Al via i Suoni delle Dolomiti

image_pdfimage_print

I Suoni delle Dolomiti aspettano tutti gli appassionati di musica e montagna in vetta.  La manifestazione debutta oggi con Selmer Saxharmonic presso i Laghi di Bombassei. Ma il nutrito calendario di appuntamenti previsto per l’edizione 2016 dei Suoni delle Dolomiti, promette di portare i maggiori nomi della musica d’autore ad incontrare tanti appassionati negli angoli più suggestivi del Trentino.

Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi ospiteranno due eventi da non perdere. Il primo concerto vedrà protagonista uno dei massimi violoncellisti viventi, Mischa Maisky,  che si esibirà mercoledì 20 luglio alle ore 13.00 nei dintorni del Rifugio Pedrotti alla Rosetta sul panoramico Altopiano delle Pale. Il maestro, per la prima volta ospite del festival, eseguirà la terza e la quinta Suite per Violoncello di Johann Sebastian Bach. Il secondo evento sarà quindi dedicato ad un grande duo italiano e si svolgerà  martedì 2 agosto alle ore 13.00 in Val Canali nei pressi di Villa Welsperg, casa del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, dove Petra Magoni e Ferruccio Spinetti porteranno il loro progetto voce-contrabbasso “Musica nuda” che ha già conquistato tutta Europa. Ad arricchire questa esperienza anche la possibilità di partecipare ad uno percorso sui sentieri montani dal 31 luglio al 2 agosto, con una tre giorni in compagnia di Petra Magoni e Ilaria Fantin, tra camminate e magie sonore per voce e arciliuto nello scenario unico delle Pale di San Martino.

Per l’edizione 2016 dei Suoni delle Dolomiti, sono attesi tra gli altri anche Mario Brunello, Giuliano Carmignola e Jadran Duncumb il 25 luglio presso il Rifugio Antermoia; Alessandro Carbonare, Luca Cipriano e Perla Cormani il 29 luglio presso il Rifugio Segantini; Stefano Bollani il 3 agosto al Rifugio Micheluzzi; Huun-Huur-Tu il 5 agosto presso il Buse de Tresca; Mario Brunello e Yong Min Cho il 10 agosto presso la Malga Tassulla; Cristina Donà, Rita Marcotulli, Enzo Pietropaoli, Fabrizio Bosso, Javier Girotto e altri il 12 agosto presso la Bait del Germano; Ballakè Sissiko e Vincent Segal il 22 agosto presso la Malga Canvere; Richard Galliano e l’Ensemble Symphony Orchestra il 24 agosto presso il Camp Centener e, infine, a chiusura dei Suoni delle Dolomiti, Barcellona Gipsy Balkan Orchestra il 26 agosto presso il Ciampac.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Releated

Il bicentenario della National Gallery a Londra

A Londra per i 200 anni della National Gallery

Un week end a Londra è sempre un’ottima idea. Ma quest’anno c’è una ragione in più per addentrarsi nella City: la celebrazione, il prossimo 10 maggio, dei duecento anni della National Gallery (NG200). Per l’occasione la pinacoteca ha organizzato un ricco calendario di appuntamenti che coinvolgeranno Londra e non solo. Tutti sono invitati a partecipare. […]

Primavera a Bressanone con il Water Light Festival

Dal 24 aprile al 12 maggio, Bressanone si accende con il Water Light Festival, un’occasione da non perdere per visitare il borgo altoatesino attraversato dall’Isarco e dal Rienza e circondato dalle Dolomiti. A Bressanone la storia dell’antica città vescovile si fonde con una natura rigogliosa a portata di mano. A soli sette  chilometri  da Bressanone, […]