Auto elettriche: la ricarica super veloce di Tesla si espande in Europa

image_pdfimage_print

412314_6545_big_2013-tesla-11Tesla ha annunciato l’espansione della propria rete di ricarica Supercharger nell’Europa centrale, confermando l’attivazione di nuove infrastrutture nei Paesi Bassi, in Germania, in Svizzera e in Austria. I punti di erogazione dell’energia consentiranno al costruttore americano di coprire un’ampia area del continente europeo, realizzando un percorso che si dirama lungo una autostrada tedesca arrivando fino alle Alpi.

In totale si parla dell’attivazione di otto stazioni erogatrici che, collegando idealmente Amsterdam con diverse città più al sud, andranno ad aggiungersi alle sei stazioni già presenti in Norvegia. Le stime di Tesla prevedono quindi che già entro le fine di marzo il 50% della popolazione tedesca si troverà nel raggio di 320 chilometri da una stazione Supercharger, per arrivare al 100% di copertura entro la fine del 2014.

Le strutture messe in campo da Tesla prevedono colonnine in grado di fornire 120 kW di corrente continua collegando la Model S con appositi cavi, riuscendo a caricare la vettura per metà della capacità totale in circa 20 minuti: un tempo compatibile, spiega il costruttore, per consentire ai proprietari di fare una pausa pranzo o effettuare degli acquisti presso le strutture commerciali nelle cui vicinanze sono installate le colonnine.

(fonte: greenstyle.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Releated

2 profumi per … giugno

Niente lo emozionava come il profumo del tiglio in fiore, come quel torpore soave che risaliva alle narici dalle lontane, perdute ore dell’infanzia. Franco Marcoaldi, da La trappola, Einaudi, 2012 Come non essere d’accordo con l’affermazione che giugno è il mese del re tiglio? Quel profumo dolce e soave ci fa immediatamente pensare alla primavera […]

2 profumi per maggio

“Ben venga Maggio e il gonfalone amico, ben venga primavera Il nuovo amore getti via l’antico nell’ombra della sera Ben venga Maggio, ben venga la rosa, che dei poeti è il fiore Mentre la canto con la mia chitarra, brindo a Cenne e a Folgore” Così scrive Francesco Guccini nella Canzone dei Dodici Mesi.  Quando […]