“Il Lago dei Cigni on Ice” in arrivo al Teatro Arcimboldi

image_pdfimage_print

Ancora pochi giorni al debutto milanese de “Il Lago dei Cigni on Ice” portato in scena da The Imperial Ice Stars, compagnia internazionale di danza su ghiaccio composta da 26 campioni di pattinaggio che, per la prima volta nella storia del teatro meneghino, trasformerà il Teatro Arcimboldi in una pista di pattinaggio. Lo spettacolo resterà in scena solo per cinque giorni. E per chi può si tratta di un’occasione da non lasciarsi scappare per vedere l’unione di due grandi arti, il pattinaggio sul ghiaccio e la danza, in una rappresentazione davvero unica di uno dei balletti “sacri” della musica ottocentesca. Appuntamento quindi al Teatro Arcimboldi di Milano dall’11 al 15 febbraio 2015 con un’inedita versione de Il lago dei Cigni, per il racconto quintessenza del romanticismo portato, per una volta, sul ghiaccio, “Il Lago dei Cigni On Ice”.
Lago dei Cigni On Ice 2
The Imperial Ice Stars negli ultimi otto anni ha portato ai quattro angoli del pianeta, con oltre 2000 repliche in più di 23 paesi nel mondo, le proprie sofisticate versioni su ghiaccio dei balletti più classici (Cinderella on Ice, Sleeping Beauty on Ice e The Nutcracker on Ice), coniugando le più amate partiture classiche con coreografie mozzafiato e narrazioni romantiche e creando così un mix di adrenalinica danza su ghiaccio e interpretazione drammatica. Gli spettacoli di The Imperial Ice Stars si sono tenuti in alcuni delle location più prestigiose al mondo, tra le quali la Royal Albert Hall e il Sadler’s Wells Theatre a Londra, il nuovissimo Marina Bay Sands Grand Theatre a Singapore, il Place des Arts a Montreal e la Piazza Rossa a Mosca. Ancora pochi giorni e, finalmente, sarà la volta del Teatro Arcimboldi ad essere, incredibilmente trasformato in una grande pista di pattinaggio.
Lago dei cigni On Ice 4
Con la magnifica musica di Čajkovskij come colonna sonora, “Il Lago dei Cigni On Ice” racconta una storia senza tempo impreziosendola di strabilianti salti e trottole ad alta velocità, acrobazie ad alto tasso di adrenalina che animano un allestimento spettacolare curato al minimo dettaglio. Lo spettacolo vanta infatti preziosi costumi creati dalla designer russa Albina Gabueva del Teatro Stanislavsky di Mosca. Le sontuose scenografie sono create da uno dei più importanti scenografi dell’Australasia, Eamon D’Arcy.
Lago dei Cigni On Ice 2
Il direttore artistico Tony Mercer ha portato la danza su ghiaccio a una nuova dimensione artistica. Il fortissimo cast, composto da 26 pattinatori tutti campioni, alcuni olimpici e mondiali, si è conquistato una fama internazionale grazie alle proprie abilità artistiche, fisiche che tecniche. “Ispirato dalla mia ricerca sulla partitura originale di Čajkovskij, ho voluto dare un’interpretazione realistica di questo amato racconto trasponendolo sul ghiaccio e creando un allestimento che potesse essere messo in scena all’interno di un teatro”, spiega Mercer per poi aggiungere: “Ho sempre pensato che la mia idea di avere dei cigni che scivolano leggeri sul ghiaccio, potesse essere una scelta totalmente naturale.”

COME E DOVE
Teatro degli Arcimboldi
Viale dell’Innovazione 20 – 20126 Milano
date: da mercoledì 11 febbraio a domenica 15 febbraio 2015
da mercoledì a venerdì ore 21.00
sabato e domenica ore 16.30 e ore 21.00
Biglietti:

poltronissima € 70.00 + diritto di prevendita
platea bassa € 55.00 + diritto di prevendita
platea alta € 40.00 + diritto di prevendita
I galleria laterale € 30.00 + diritto di prevendita
II galleria laterale € 20.00 + diritto di prevendita
Previste riduzioni per gli under 14 e gli over 65.
Lago dei Cigni on Ice 1
Il Lago dei Cigni on Ice in numeri e curiosità

. La compagnia The Imperial Ice Stars si è esibita davanti a quasi quattro milioni di persone nei cinque continenti. E’ stata in tour in Australia, Nuova Zelanda, Hong Kong, Singapore, Giappone, Gran Bretagna, Germania, Spagna, Olanda, Belgio, Finlandia, Principato di Monaco, Sud Africa, Canada, Russia, Romania, Ungheria, Serbia, ma anche a Cipro dove è andata in scena in un anfiteatro all’aperto con una temperature di ben 40° centigradi.

. Alcuni dei movimenti eseguiti da The Imperial Ice Stars nei loro shows non sono mai stati eseguiti prima, né in competizione, né su un palco (neanche ai Giochi Olimpici 2010 di Vancouver). Alcuni sono così complessi da non essere mai stati identificati con un nome.

. I performer della compagnia hanno vinto più di 250 medaglie in competizioni varie. Alcuni di loro hanno iniziato a pattinare alla tenera età di tre anni.

.La compagnia è composta da 44 persone in tour fra attori, tecnici e un dottore. Altre 18 persone vengono richieste in loco per ogni piazza.

. Un membro medio della compagnia ha viaggiato per circa 185.000 chilometri (con un Boeing 747 ci vorrebbero 230 ore ed è come fare il giro del mondo 5 volte).

. I performer si allenano 9 o più ore al giorno, 6 giorni alla settimana, per 7 settimane per allestire uno show e poi 3 ore al giorno durante il tour.

. Il peso dell’intera struttura dello show è di circa 25000 chili che è l’equivalente di 70 grandi pianoforti.

. Sono 14 le tonnellate di ghiaccio create in fase di allestimento – lo stesso peso di circa 3 elefanti.

. Vengono utilizzati circa 2.500 litri di anti-gelo – abbastanza per riempire 100 impianti di raffreddamento dell’auto.

. Il ghiaccio raggiunge la temperature di -15 gradi C., tre volte più fredda del freezer di casa.

. In teatro, la creazione della pista di pattinaggio richiede 140 ore di lavoro per l’allestimento, ma solo 30 per lo smantellamento.

. La produzione richiede sempre una fornitura di acqua calda quando prepara la pista perché l’acqua calda ghiaccia più velocemente di quella fredda a causa dell’effetto Mpemba.

. Ci sono più di 110 costumi ne Il Lago dei Cigni On Ice. I costumi sono stati disegnati dalla designer russa Albina Gabueva, stilista capo dello Stanislavsky Theatre di Mosca, e fabbricati dai sarti del famoso Bolshoi Ballet.

.Il Lago dei Cigni On Ice ha 143 cambi luce, 22 movimenti aerei, 89 interventi del followspot e 7 cambi di scene.

Ecco un breve assaggio della magia de Il Lago dei Cigni On Ice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Releated

I profumi che hanno fatto la storia: Eau d’Hermès

di Claudia Marchini Nella puntata dedicata agli anni ’20 abbiamo parlato della ventata di energia, di ottimismo, della voglia di felicità e allegria che si percepiva dopo gli anni bui della guerra. E così furono gli anni’ 50: più che mai si sente la voglia di cambiamento, anche favorito dal benessere della ricostruzione. Con la […]

I profumi che hanno fatto la storia: il dopoguerra

di Claudia Marchini Nella scorsa puntata abbiamo parlato di Joy, la fragranza creata da Jean Patou nel 1929 come antidoto all’atmosfera di preoccupazione che si era creata a causa della crisi economica. La prima fragranza di cui parliamo oggi vide la luce nel 1946 per celebrare la fine della seconda guerra mondiale: si tratta di […]