Zegna per la nuova collezione si allea con parkouristi professionisti

image_pdfimage_print

Z ZEGNA rivela la sua nuova attitude energica e techno-urbana, presentando una campagna  intitolata “Be Your Own Style 24:7” e utilizzando il video come principale forma di comunicazione. Sartoria e sportswear si coniugano nella nuova collezione Z ZEGNA P/E 2015, disegnata per rispondere alle esigenze del moderno trendsetter.

Ispirandosi ai concetti di deformalizzazione e sportificazione, la campagna, che vede come protagonisti parkouristi professionisti, si struttura in tre video che raccontano tre momenti di una giornata in tre diverse location nella città di Milano. Tre realtà viste attraverso gli occhi dell’uomo Zegna ; un uomo che, pur avendo uno stile impeccabile, si aspetta dal proprio guardaroba performance e funzionalità che lo accompagnino per tutta la giornata.

Ecco la prima. Ore 6:00: Milano È l’inizio di un nuovo giorno e l’uomo Z ZEGNA sceglie un capo spalla dalle elevate prestazioni tecniche, da indossare su un leggero abito antipiega che si adatta perfettamente ai movimenti di chi lo indossa. È una nuova categoria di moda intelligente; sartoriale ma mai costrittiva, contraddistinta da dettagli di ispirazione tecnica.

Al fine di rappresentare nel video la fluidità delle silhouette sartoriali, degli esclusivi tessuti tecnici e delle sneakers in Techmerino, il regista Jacob Sutton riprende i protagonisti in movimento. Grazie all’uso del “time-lapse”, la campagna riesce a catturare i colori e i tessuti in simbiosi con lo spazio urbano, a testimonianza del nuovo paradigma di stile Z ZEGNA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Releated

I profumi che hanno fatto la storia: Eau d’Hermès

di Claudia Marchini Nella puntata dedicata agli anni ’20 abbiamo parlato della ventata di energia, di ottimismo, della voglia di felicità e allegria che si percepiva dopo gli anni bui della guerra. E così furono gli anni’ 50: più che mai si sente la voglia di cambiamento, anche favorito dal benessere della ricostruzione. Con la […]

I profumi che hanno fatto la storia: il dopoguerra

di Claudia Marchini Nella scorsa puntata abbiamo parlato di Joy, la fragranza creata da Jean Patou nel 1929 come antidoto all’atmosfera di preoccupazione che si era creata a causa della crisi economica. La prima fragranza di cui parliamo oggi vide la luce nel 1946 per celebrare la fine della seconda guerra mondiale: si tratta di […]